“Il racconto dei racconti” è una opera complessa, che intreccia tre storie diverse scelte da un prolifico scrittore di fiabe del seicento napoletano (Giambattista Basile). Isola delle Rose, storia dell'isola-nazione davanti a Rimini. L'incredibile storia dell'Isola delle Rose del nuovo film Netflix diretto da Sidney Sibilia (di cui vediamo sopra il backstage) é per sua stessa ammissione non solo credibilissima, ma vera. Vi proponiamo una lista di film tratti da storie vere. Due ore e dieci minuti popolati da draghi marini, pulci giganti, orrende megere, seducenti donzelle e via favoleggiando. La lascivia insaziabile del re erotomane, archetipo predongiovannesco, è una sfida inesauribile alla morte e alla decadenza del corpo, così ben incarnata (perché di carne, pelle e sangue sempre si parla ne Il racconto dei racconti) dalle due anziane sorelle impegnate in una corsa a ritroso nel tempo che finirà per dividerle, "separando ciò che è inseparabile": come l'unione fra i due "gemelli" dell'episodio precedente, come il legame fra un padre immeritevole e una figlia degna di ereditare un regno nell'episodio successivo. Tre favole... Il racconto dei racconti è un fantasy-fiabesco di Matteo Garrone, la cui fonte di ispirazione è un’opera scritta da Gianbattista Basile nel 1600. Vai alla recensione », Un film “barocco”, termine inteso nella sua accezione etimologica: una perla deforme, preziosa perché unica, attraente perché bizzarra. È interpretato, tra gli altri, da Noah Hathaway, Barret Oliver e Tami Stronach alla sua prima apparizione cinematografica. Vai alla recensione », Una regina affranta dalla sterilità fa di tutto per avere un figlio; questi non ricambierà la morbosità di tale affetto. Il papà non c’è più, la mamma lavora troppo, e a scuola sono solo problemi. Una coppia di regnanti che non riesce ad avere un figlio, una principessa che cerca di convincere il padre annoiato a farle scoprire il mondo e un Re che tra festini e orge è alla ricerca della sua regina. E tiene in equilibrio il (suo) mondo (perché "l'equilibrio del modo deve essere mantenuto") come un funambolo sul filo, non a caso l'immagine che chiude Il racconto dei racconti: quello è Garrone, sospeso sull'abisso - del ridicolo, del cattivo gusto, del melodramma, della farsa involontaria - intento ad evitare il fuoco che lo minaccia da vicino. Una fiaba composta da tre storie che sono raccontate in parallelo con una ottima regia di Matteo [...] Visti i bassissimi canoni a cui il cinema italiano ambiva in questi ultimi anni, con veramente pochissimi acuti (da poter contare sulle dite di una mano tanto per intenderci), questo nuovo film di Matteo Garrone  non può che essere accolto a braccia aperte e con la speranza che i vecchi fasti possano finalmente tornare (anche se è ancora presto per dirlo). Perché parrliamo di re, regine, principi e principesse, draghi e orchi, nella migliore tradizione dei nostri incanti fanciulleschi. Il risultato è un film spettacolare a livello visivo - complici i paesaggi italiani da cartolina - ma freddo [...] Fotografia incantevole di Peter Suschitzky, splendide scenografie di Dimitri Capuani, costumi fiabeschi di Massimo Cantini Parrini, musiche suggestive di Alexandre Desplat. Semplice e coltissimo. piùCompagnia - All I watch for Christmas. Un re mette in palio la mano della figlia in un curioso agone, non prevedendo che a vincerlo [...] Vai alla recensione », Tre racconti per tre regni fiabeschi che mettono in scena tanto le declinazioni dell’orrore quanto quelle della bellezza: una regina con il pensiero fisso di avere un figlio a tutti i costi, al punto che porta a sacrificare il marito in una battaglia per ottenere un cuore di drago marino, il quale, cucinato da una vergine e poi mangiato, permetterà alla stessa regina di rimanere incinta; [...] Tre storie legate insieme dal tema dell'amore possessivo e del desiderio di giovinezza, declinate in vari aspetti e ambiti. I personaggi, molto diversi tra loro, sono infatti alle prese con limiti che da sempre appartengono agli uomini, limiti che l'uomo cerca puntualmente di superare. Compralo subito, 1600. Mentre s'annuncia un cinepanettone 2015 dal titolo Natale a Gomorra. Questo film è un intreccio di fiabe per adulti, storie ambigue e a volte crudeli che poco hanno da spertire con le fiabe tradizionali. Vai alla recensione », Si è ormai abituati a considerare il cartone animato come il linguaggio cinematografico più consono alla narrazione delle fiabe. [...]. e in DVD Vai alla recensione », Garrone lascia il realismo di Gomorra e di reality con facce di strada ed approda al cinema fantastico. Vai alla recensione », Un film per bambini adulti o, se preferite, per adulti bambini. Vai alla recensione », Una vecchia raggrinzita ha la possibilità di vivere nel lusso con un principe grazie all’incantesimo di una strega; una principessa otterrà il regno del padre malgrado il destino avverso; infine due amici inseparabili suggelleranno la loro amicizia grazie ad un estremo sacrificio. Vai alla recensione ». Complessivamente mi vien da pensare che probabilmente sarà più emozionante leggere le opere cui si richiama. 2 di 2. Dettagli Film piatto, inespressivo come i personaggi, che non sono minimamente sviluppati, e così neanche le (poche) scene che sarebbero potute risultare vagamente avvincenti. Cast completo Premetto che non sono un critico cinematografico, nè ho la presunzione di giudicare un opera d'arte come questa... mi rimetto a scrivere quello che penso e quello che mi è arrivato vedendo questo film... Che è una fiaba, anzi il ritorno alla madre di tutte le fiabe europee, il secentesco "Cunto de li cunti" di Basile, un film che va in fondo alle ossessioni del regista. Una regina non riesce più a sorridere, consumata dal desiderio di quel figlio che non arriva. Un'operazione ambiziosa, dal respiro internazionale che, però, finisce per ritorcersi in se stessa, consegnandoci un film visivamente impressionante, [...] Esercizio di stile di altissimo livello, certo, ma fine a sé stesso e, alla fine, lungo e noioso. Davanti ai fotografi i protagonisti Vincent Cassel e Salma Hayek, accompagnati dal [...], Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Sostiene Garrone che per lui anche Gomorra è un fantasy. Di Garrone vorremmo ricordare uno dei primi lungometraggi. La pellicola di Garrone è una festa per gli occhi e per la mente. Consigli per la visione di bambini e ragazzi. Ha vinto 3 Nastri d'Argento, Il film ha ottenuto 12 candidature e vinto 7 David di Donatello, 2 candidature e vinto un premio ai Globi d'oro, In Italia al Box Office Il racconto dei racconti - Tale of Tales ha incassato 3 milioni di euro . Uscita cinema giovedì 14 maggio 2015 Ognuna delle vicende singolarmente narrate contiene qualcosa di ognuna delle altre: un doppio, un riflesso, una citazione, uno scambio di sguardi. 2015, Quella di Garrone è un’operazione originale e tutta particolare, che gareggia, in un certo senso, con quella del favolista seicentesco Giambattista Basile da cui trae ispirazione. Il ‘68 è una coincidenza”, dice Sydney Sibilia. Nella sua rivisitazione delle fiabe barocche di Basile, Garrone ne ha accentuato i toni grotteschi e truculenti ma anche il carattere di apologhi sulla tracotanza dei potenti. Vai alla recensione », Premetto che amo il cinema di Garrone che seguo fin da L'Imbalsamatore. L’evocazione – The Conjuring (2013) A fine visione quel film sembra lontanissimo). I costumi , i trucchi , i personaggi , le ambientazioni , i paesaggi , tutto è studiato fin nei più piccoli particolari . Matteo Garrone ne "Il racconto dei racconti" narra non una ma tre storie tutte d'un fiato, riempiendole [...] . Una regina possessiva, un orribile pulce allevata da un re che sta per dare sua figlia in matrimonio, due anziane e laide sorelle(persino la vecchia decrepita di Shining ci appare infinitamente più sensuale [...] Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Nonostante la dolorosa storia alle spalle, si dimena allegramente tra gli alti e bassi della vita con al fianco il miglior amico Bruno. Regia di Matteo Garrone. E i ragazzi, attori di una straordinaria storia vera, ... E guardarlo, nel Natale del Covid-19, primo film tra tante storie Netflix che trovate nella gallery in alto, ha un suo potere salvifico. Se volessimo riassumere quest'opera in un solo aggettivo, verrebbe da definirla un film curato. Durata 134 min. Vai alla recensione », Se la favola è per antonomasia il luogo degli archetipi a cui facciamo riferimento per il racconto, possiamo affermare che l'operazione di Garrone sia riuscita. E può essere che abbia ragione, considerando l'esito dello scandaglio di Saviano, del film e della serie derivati dal suo libro: un mondo «a parte» in cui fantasia e realtà si mescolano all'insegna del grottesco, oltre che dell'orrido criminale. La brama con cui la regina vuole per sé (e solo per sé) un figlio annulla il sacrificio del marito e soffoca il desiderio di essere amato (per sé) del nuovo nato, che una volta cresciuto incontra il suo "gemello" più povero ma infinitamente più libero. Con Derek Jacobi, Sophie Nélisse, Gemma Arterton, Elliott Gould, Mark Rendall. Vai alla recensione ». Se vuoi saperne di più, Recensione di 1) la regina di Selvascura (Hayek) non può avere figli ma, su consiglio di uno stregone, resta incinta mangiando il cuore di un drago, che suo marito (Reilly) è morto per uccidere. Il film basato sul capolavoro di Basile non ha nulla della genialità della raccolta di racconti da cui è tratto. Una magia senza fine. L’incredibile storia dell’isola delle rose è il nuovo film con Elio Germano, ecco di cosa parla e perché vederlo. Un fantasy originale. Un sovrano organizza un torneo per dare in sposa la figlia contando sul fatto che nessuno dei pretendenti supererà la prova da lui ideata, così la figlia non lascerà il suo fianco e i confini angusti del loro castello. La storia dell'amore è un film di genere drammatico, fantasy, sentimentale del 2016, diretto da Radu Mihaileanu, con Derek Jacobi e Gemma Arterton. Vai alla recensione », IL RACCONTO DEI RACCONTI – TALE OF TALES (IT/UK/FR, 2015) diretto da MATTEO GARRONE. Ne ‘Lo cunto de li cunti’ Basile, che vive un’epoca di cambiamento e [...] Anche questo film è inaspettato, nella misura in cui ti aspetti (o speri) di vedere altro. L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, la nuova commedia storica di Sydney Sibilia disponibile su Netflix, ha riacceso l’attenzione attorno alle cosiddette micronazioni, dietro le quali ci sono le idee di individui eccentrici e geniali che seguono l’utopia di creare con le proprie energie un’entità riconosciuta dai governi e dalle organizzazioni internazionali. Matteo Garrone parla del film con cui sarà in gara a Cannes (e poi subito al cinema). Tale of Tales non è altro che un film ambizioso per il cinema italiano, Matteo Garrone prende le redini di questo progetto basato su tre delle cinquanta fiabe raccolte nella collana "lo cunti de li cunti " di Giambattista Basile ed i risultati sono a dir poco positivi seppur all'inizio ci si chiede dove il film voglia andare a parare con il concatenamento di tre storie completamente [...] Attenzione. Un progetto basato su tre delle 50 fiabe raccolte nella collana "Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de peccerille" di Giambattista Basile. Attinge a piene mani dalla tradizione fiabesca antica di Basile e ne propone una traduzione sfolgorante,fatta di paesaggi solenni e inquietanti, re e corti che convivono con la miseria della plebe, castelli merlati che svettano su pendii immemori del corso del tempo e un insieme di creature mitologiche -draghi, orchi, streghe, pulci [...] 125 min. Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini, Pochi italiani sanno che alcune delle più belle fiabe del mondo, da "Cenerentola" al "Gatto con gli stivali", un po' prima di finire dentro i libri di Perrault e di Grimm, dove tutti lo scoprimmo da bambini, erano giunte all'orecchio del napoletano Basile [...], È entrato nel vivo il Festival di Cannes, con il primo film italiano presentato in concorso, Il racconto dei racconti di Matteo Garrone e l'atteso Mad Max: Fury Road, reboot di George Miller presentato con successo fuori concorso, tra urla e ovazioni. Un caleidoscopio di immagini potenti ed evocative, nonché una riflessione profondissima sulla natura dell'amore. “Ho letto questa storia per caso, su Wikipedia, mentre stavo lavorando a Smetto quando voglio 2”. Uno dei film più asciutti e secchi di sempre che racconta eventi nei quali nessun altro aveva visto una storia, cioè gli esperimenti di volo che hanno preceduto i viaggi nello spazio. Vai alla recensione », Non è immediatamente chiara l’operazione compiuta da Garrone nella rivisitazione cinematografica de Lu cunto de li cunti: leggendo il testo di Basile è forse possibile fare qualche raffronto utile con il film per trarne qualche elemento di giudizio in più. Trieste Film Festival, nascono due nuove sezioni per l’edizione al via il 21 gennaio, MIFF Awards 2020, su MYmovies arriva Vivi, Cavallo di Leonardo per Miglior Attore, Festival Nuovo Cinema Europa, altri due giorni di proiezioni gratuite, Stasera in TV: I film da non perdere di lunedì 4 gennaio 2021, Le terrificanti avventure di Sabrina - Parte 4, la definitiva emancipazione della sorellanza, Stasera in TV: i film da non perdere di domenica 3 gennaio 2021, Sanpa: la docu-serie restituisce la complessità di una storia d'umanità e violenza, Capri, Hollywood su MYmovies, i film di sabato 2 gennaio, Stasera in TV: i film da non perdere di sabato 2 gennaio 2021. A che servono le favole? La vera storia: il film è basato su eventi realmente accaduti al sergente Ralph Sarchie che ha lavorato nel 46° distretto del Bronx. su IBS.it. Se per fiaba, al contrario, si intende quell'universo oscuro, in bilico fra il [...] Vai alla recensione », Essendo forma contratta del mio nome, Ippolita, Ip Ip Urrà è il mio gioioso applauso ad un film che ho visto in braccio a mia nonna, per sere e sere, nel Cunto de li cunti di Basile, trasposizione favolistica di tradizione orale più immaginario personale e che ora scorre sullo schermo. Usa la fiaba e i suoi simboli, usa soprattutto le vicissitudini del corpo, della sua decadenza fisica e del corrispettivo desiderio di una corsa all’indietro nel tempo e verso la bellezza perduta. Cinema che, prima ancora che narrazione, è gioia per gli occhi e meraviglioso spettacolo. Intelligente, ...forse nella promozione? Genere Fantasy, La recensione de L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, il nuovo film di Sydney Sibilia basato sulla storia dell’isola – nata su di una piattaforma – creata dall’ingegnere Giorgio Rosa e che il 1 maggio 1968 autoproclamò lo status di Stato indipendente. La difficoltà di essere vecchi come di essere giovani in un mondo percepito come in guerra con se stesso. e Blu-Ray durata 125 minuti. Vai alla recensione », La (troppo) semplice trasposizione cinematografica di storie che potevano certamente emozionare nel '600 ma non più ai giorni nostri. Il racconto dei racconti - Tale of Tales è disponibile a Noleggio e in Digital Downloadsu TROVA STREAMING https://www.gqitalia.it/show/article/migliori-film-netflix-basati-su-storie-vere Alex e Conner non sono contenti della loro vita. Vai alla recensione », Con ‘Il racconto dei racconti’, Matteo Garrone si è preso un bel rischio scegliendo di lavorare su di una materia e in un filone non certo abituali nel cinema italiano eppure immergendo il tutto in quanta più Italia fosse possibile. Come sottolineato anche in altre recensioni, alcune tematiche sono molto attuali (e qui bisogna riconoscere [...] Da 3 fiabe ( La cerva fatata , Lo polece , La vecchia scortecata ) di Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile (1575-1632) trasposte a intreccio e con sostanziali modifiche dai 4 sceneggiatori, tra cui Garrone stesso. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher, Massimo Ceccherini. American Staffordshire Terrier Cucciolo, Bper Home Banking, Ricchi E Poveri Reunion, Dove Andare In Vacanza 2020 Covid, Numeri Latini In Lettere, Perché Un Uomo Innamorato Si Allontana, " /> “Il racconto dei racconti” è una opera complessa, che intreccia tre storie diverse scelte da un prolifico scrittore di fiabe del seicento napoletano (Giambattista Basile). Isola delle Rose, storia dell'isola-nazione davanti a Rimini. L'incredibile storia dell'Isola delle Rose del nuovo film Netflix diretto da Sidney Sibilia (di cui vediamo sopra il backstage) é per sua stessa ammissione non solo credibilissima, ma vera. Vi proponiamo una lista di film tratti da storie vere. Due ore e dieci minuti popolati da draghi marini, pulci giganti, orrende megere, seducenti donzelle e via favoleggiando. La lascivia insaziabile del re erotomane, archetipo predongiovannesco, è una sfida inesauribile alla morte e alla decadenza del corpo, così ben incarnata (perché di carne, pelle e sangue sempre si parla ne Il racconto dei racconti) dalle due anziane sorelle impegnate in una corsa a ritroso nel tempo che finirà per dividerle, "separando ciò che è inseparabile": come l'unione fra i due "gemelli" dell'episodio precedente, come il legame fra un padre immeritevole e una figlia degna di ereditare un regno nell'episodio successivo. Tre favole... Il racconto dei racconti è un fantasy-fiabesco di Matteo Garrone, la cui fonte di ispirazione è un’opera scritta da Gianbattista Basile nel 1600. Vai alla recensione », Un film “barocco”, termine inteso nella sua accezione etimologica: una perla deforme, preziosa perché unica, attraente perché bizzarra. È interpretato, tra gli altri, da Noah Hathaway, Barret Oliver e Tami Stronach alla sua prima apparizione cinematografica. Vai alla recensione », Una regina affranta dalla sterilità fa di tutto per avere un figlio; questi non ricambierà la morbosità di tale affetto. Il papà non c’è più, la mamma lavora troppo, e a scuola sono solo problemi. Una coppia di regnanti che non riesce ad avere un figlio, una principessa che cerca di convincere il padre annoiato a farle scoprire il mondo e un Re che tra festini e orge è alla ricerca della sua regina. E tiene in equilibrio il (suo) mondo (perché "l'equilibrio del modo deve essere mantenuto") come un funambolo sul filo, non a caso l'immagine che chiude Il racconto dei racconti: quello è Garrone, sospeso sull'abisso - del ridicolo, del cattivo gusto, del melodramma, della farsa involontaria - intento ad evitare il fuoco che lo minaccia da vicino. Una fiaba composta da tre storie che sono raccontate in parallelo con una ottima regia di Matteo [...] Visti i bassissimi canoni a cui il cinema italiano ambiva in questi ultimi anni, con veramente pochissimi acuti (da poter contare sulle dite di una mano tanto per intenderci), questo nuovo film di Matteo Garrone  non può che essere accolto a braccia aperte e con la speranza che i vecchi fasti possano finalmente tornare (anche se è ancora presto per dirlo). Perché parrliamo di re, regine, principi e principesse, draghi e orchi, nella migliore tradizione dei nostri incanti fanciulleschi. Il risultato è un film spettacolare a livello visivo - complici i paesaggi italiani da cartolina - ma freddo [...] Fotografia incantevole di Peter Suschitzky, splendide scenografie di Dimitri Capuani, costumi fiabeschi di Massimo Cantini Parrini, musiche suggestive di Alexandre Desplat. Semplice e coltissimo. piùCompagnia - All I watch for Christmas. Un re mette in palio la mano della figlia in un curioso agone, non prevedendo che a vincerlo [...] Vai alla recensione », Tre racconti per tre regni fiabeschi che mettono in scena tanto le declinazioni dell’orrore quanto quelle della bellezza: una regina con il pensiero fisso di avere un figlio a tutti i costi, al punto che porta a sacrificare il marito in una battaglia per ottenere un cuore di drago marino, il quale, cucinato da una vergine e poi mangiato, permetterà alla stessa regina di rimanere incinta; [...] Tre storie legate insieme dal tema dell'amore possessivo e del desiderio di giovinezza, declinate in vari aspetti e ambiti. I personaggi, molto diversi tra loro, sono infatti alle prese con limiti che da sempre appartengono agli uomini, limiti che l'uomo cerca puntualmente di superare. Compralo subito, 1600. Mentre s'annuncia un cinepanettone 2015 dal titolo Natale a Gomorra. Questo film è un intreccio di fiabe per adulti, storie ambigue e a volte crudeli che poco hanno da spertire con le fiabe tradizionali. Vai alla recensione », Si è ormai abituati a considerare il cartone animato come il linguaggio cinematografico più consono alla narrazione delle fiabe. [...]. e in DVD Vai alla recensione », Garrone lascia il realismo di Gomorra e di reality con facce di strada ed approda al cinema fantastico. Vai alla recensione », Un film per bambini adulti o, se preferite, per adulti bambini. Vai alla recensione », Una vecchia raggrinzita ha la possibilità di vivere nel lusso con un principe grazie all’incantesimo di una strega; una principessa otterrà il regno del padre malgrado il destino avverso; infine due amici inseparabili suggelleranno la loro amicizia grazie ad un estremo sacrificio. Vai alla recensione ». Complessivamente mi vien da pensare che probabilmente sarà più emozionante leggere le opere cui si richiama. 2 di 2. Dettagli Film piatto, inespressivo come i personaggi, che non sono minimamente sviluppati, e così neanche le (poche) scene che sarebbero potute risultare vagamente avvincenti. Cast completo Premetto che non sono un critico cinematografico, nè ho la presunzione di giudicare un opera d'arte come questa... mi rimetto a scrivere quello che penso e quello che mi è arrivato vedendo questo film... Che è una fiaba, anzi il ritorno alla madre di tutte le fiabe europee, il secentesco "Cunto de li cunti" di Basile, un film che va in fondo alle ossessioni del regista. Una regina non riesce più a sorridere, consumata dal desiderio di quel figlio che non arriva. Un'operazione ambiziosa, dal respiro internazionale che, però, finisce per ritorcersi in se stessa, consegnandoci un film visivamente impressionante, [...] Esercizio di stile di altissimo livello, certo, ma fine a sé stesso e, alla fine, lungo e noioso. Davanti ai fotografi i protagonisti Vincent Cassel e Salma Hayek, accompagnati dal [...], Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Sostiene Garrone che per lui anche Gomorra è un fantasy. Di Garrone vorremmo ricordare uno dei primi lungometraggi. La pellicola di Garrone è una festa per gli occhi e per la mente. Consigli per la visione di bambini e ragazzi. Ha vinto 3 Nastri d'Argento, Il film ha ottenuto 12 candidature e vinto 7 David di Donatello, 2 candidature e vinto un premio ai Globi d'oro, In Italia al Box Office Il racconto dei racconti - Tale of Tales ha incassato 3 milioni di euro . Uscita cinema giovedì 14 maggio 2015 Ognuna delle vicende singolarmente narrate contiene qualcosa di ognuna delle altre: un doppio, un riflesso, una citazione, uno scambio di sguardi. 2015, Quella di Garrone è un’operazione originale e tutta particolare, che gareggia, in un certo senso, con quella del favolista seicentesco Giambattista Basile da cui trae ispirazione. Il ‘68 è una coincidenza”, dice Sydney Sibilia. Nella sua rivisitazione delle fiabe barocche di Basile, Garrone ne ha accentuato i toni grotteschi e truculenti ma anche il carattere di apologhi sulla tracotanza dei potenti. Vai alla recensione », Premetto che amo il cinema di Garrone che seguo fin da L'Imbalsamatore. L’evocazione – The Conjuring (2013) A fine visione quel film sembra lontanissimo). I costumi , i trucchi , i personaggi , le ambientazioni , i paesaggi , tutto è studiato fin nei più piccoli particolari . Matteo Garrone ne "Il racconto dei racconti" narra non una ma tre storie tutte d'un fiato, riempiendole [...] . Una regina possessiva, un orribile pulce allevata da un re che sta per dare sua figlia in matrimonio, due anziane e laide sorelle(persino la vecchia decrepita di Shining ci appare infinitamente più sensuale [...] Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Nonostante la dolorosa storia alle spalle, si dimena allegramente tra gli alti e bassi della vita con al fianco il miglior amico Bruno. Regia di Matteo Garrone. E i ragazzi, attori di una straordinaria storia vera, ... E guardarlo, nel Natale del Covid-19, primo film tra tante storie Netflix che trovate nella gallery in alto, ha un suo potere salvifico. Se volessimo riassumere quest'opera in un solo aggettivo, verrebbe da definirla un film curato. Durata 134 min. Vai alla recensione », Se la favola è per antonomasia il luogo degli archetipi a cui facciamo riferimento per il racconto, possiamo affermare che l'operazione di Garrone sia riuscita. E può essere che abbia ragione, considerando l'esito dello scandaglio di Saviano, del film e della serie derivati dal suo libro: un mondo «a parte» in cui fantasia e realtà si mescolano all'insegna del grottesco, oltre che dell'orrido criminale. La brama con cui la regina vuole per sé (e solo per sé) un figlio annulla il sacrificio del marito e soffoca il desiderio di essere amato (per sé) del nuovo nato, che una volta cresciuto incontra il suo "gemello" più povero ma infinitamente più libero. Con Derek Jacobi, Sophie Nélisse, Gemma Arterton, Elliott Gould, Mark Rendall. Vai alla recensione ». Se vuoi saperne di più, Recensione di 1) la regina di Selvascura (Hayek) non può avere figli ma, su consiglio di uno stregone, resta incinta mangiando il cuore di un drago, che suo marito (Reilly) è morto per uccidere. Il film basato sul capolavoro di Basile non ha nulla della genialità della raccolta di racconti da cui è tratto. Una magia senza fine. L’incredibile storia dell’isola delle rose è il nuovo film con Elio Germano, ecco di cosa parla e perché vederlo. Un fantasy originale. Un sovrano organizza un torneo per dare in sposa la figlia contando sul fatto che nessuno dei pretendenti supererà la prova da lui ideata, così la figlia non lascerà il suo fianco e i confini angusti del loro castello. La storia dell'amore è un film di genere drammatico, fantasy, sentimentale del 2016, diretto da Radu Mihaileanu, con Derek Jacobi e Gemma Arterton. Vai alla recensione », IL RACCONTO DEI RACCONTI – TALE OF TALES (IT/UK/FR, 2015) diretto da MATTEO GARRONE. Ne ‘Lo cunto de li cunti’ Basile, che vive un’epoca di cambiamento e [...] Anche questo film è inaspettato, nella misura in cui ti aspetti (o speri) di vedere altro. L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, la nuova commedia storica di Sydney Sibilia disponibile su Netflix, ha riacceso l’attenzione attorno alle cosiddette micronazioni, dietro le quali ci sono le idee di individui eccentrici e geniali che seguono l’utopia di creare con le proprie energie un’entità riconosciuta dai governi e dalle organizzazioni internazionali. Matteo Garrone parla del film con cui sarà in gara a Cannes (e poi subito al cinema). Tale of Tales non è altro che un film ambizioso per il cinema italiano, Matteo Garrone prende le redini di questo progetto basato su tre delle cinquanta fiabe raccolte nella collana "lo cunti de li cunti " di Giambattista Basile ed i risultati sono a dir poco positivi seppur all'inizio ci si chiede dove il film voglia andare a parare con il concatenamento di tre storie completamente [...] Attenzione. Un progetto basato su tre delle 50 fiabe raccolte nella collana "Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de peccerille" di Giambattista Basile. Attinge a piene mani dalla tradizione fiabesca antica di Basile e ne propone una traduzione sfolgorante,fatta di paesaggi solenni e inquietanti, re e corti che convivono con la miseria della plebe, castelli merlati che svettano su pendii immemori del corso del tempo e un insieme di creature mitologiche -draghi, orchi, streghe, pulci [...] 125 min. Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini, Pochi italiani sanno che alcune delle più belle fiabe del mondo, da "Cenerentola" al "Gatto con gli stivali", un po' prima di finire dentro i libri di Perrault e di Grimm, dove tutti lo scoprimmo da bambini, erano giunte all'orecchio del napoletano Basile [...], È entrato nel vivo il Festival di Cannes, con il primo film italiano presentato in concorso, Il racconto dei racconti di Matteo Garrone e l'atteso Mad Max: Fury Road, reboot di George Miller presentato con successo fuori concorso, tra urla e ovazioni. Un caleidoscopio di immagini potenti ed evocative, nonché una riflessione profondissima sulla natura dell'amore. “Ho letto questa storia per caso, su Wikipedia, mentre stavo lavorando a Smetto quando voglio 2”. Uno dei film più asciutti e secchi di sempre che racconta eventi nei quali nessun altro aveva visto una storia, cioè gli esperimenti di volo che hanno preceduto i viaggi nello spazio. Vai alla recensione », Non è immediatamente chiara l’operazione compiuta da Garrone nella rivisitazione cinematografica de Lu cunto de li cunti: leggendo il testo di Basile è forse possibile fare qualche raffronto utile con il film per trarne qualche elemento di giudizio in più. Trieste Film Festival, nascono due nuove sezioni per l’edizione al via il 21 gennaio, MIFF Awards 2020, su MYmovies arriva Vivi, Cavallo di Leonardo per Miglior Attore, Festival Nuovo Cinema Europa, altri due giorni di proiezioni gratuite, Stasera in TV: I film da non perdere di lunedì 4 gennaio 2021, Le terrificanti avventure di Sabrina - Parte 4, la definitiva emancipazione della sorellanza, Stasera in TV: i film da non perdere di domenica 3 gennaio 2021, Sanpa: la docu-serie restituisce la complessità di una storia d'umanità e violenza, Capri, Hollywood su MYmovies, i film di sabato 2 gennaio, Stasera in TV: i film da non perdere di sabato 2 gennaio 2021. A che servono le favole? La vera storia: il film è basato su eventi realmente accaduti al sergente Ralph Sarchie che ha lavorato nel 46° distretto del Bronx. su IBS.it. Se per fiaba, al contrario, si intende quell'universo oscuro, in bilico fra il [...] Vai alla recensione », Essendo forma contratta del mio nome, Ippolita, Ip Ip Urrà è il mio gioioso applauso ad un film che ho visto in braccio a mia nonna, per sere e sere, nel Cunto de li cunti di Basile, trasposizione favolistica di tradizione orale più immaginario personale e che ora scorre sullo schermo. Usa la fiaba e i suoi simboli, usa soprattutto le vicissitudini del corpo, della sua decadenza fisica e del corrispettivo desiderio di una corsa all’indietro nel tempo e verso la bellezza perduta. Cinema che, prima ancora che narrazione, è gioia per gli occhi e meraviglioso spettacolo. Intelligente, ...forse nella promozione? Genere Fantasy, La recensione de L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, il nuovo film di Sydney Sibilia basato sulla storia dell’isola – nata su di una piattaforma – creata dall’ingegnere Giorgio Rosa e che il 1 maggio 1968 autoproclamò lo status di Stato indipendente. La difficoltà di essere vecchi come di essere giovani in un mondo percepito come in guerra con se stesso. e Blu-Ray durata 125 minuti. Vai alla recensione », La (troppo) semplice trasposizione cinematografica di storie che potevano certamente emozionare nel '600 ma non più ai giorni nostri. Il racconto dei racconti - Tale of Tales è disponibile a Noleggio e in Digital Downloadsu TROVA STREAMING https://www.gqitalia.it/show/article/migliori-film-netflix-basati-su-storie-vere Alex e Conner non sono contenti della loro vita. Vai alla recensione », Con ‘Il racconto dei racconti’, Matteo Garrone si è preso un bel rischio scegliendo di lavorare su di una materia e in un filone non certo abituali nel cinema italiano eppure immergendo il tutto in quanta più Italia fosse possibile. Come sottolineato anche in altre recensioni, alcune tematiche sono molto attuali (e qui bisogna riconoscere [...] Da 3 fiabe ( La cerva fatata , Lo polece , La vecchia scortecata ) di Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile (1575-1632) trasposte a intreccio e con sostanziali modifiche dai 4 sceneggiatori, tra cui Garrone stesso. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher, Massimo Ceccherini. American Staffordshire Terrier Cucciolo, Bper Home Banking, Ricchi E Poveri Reunion, Dove Andare In Vacanza 2020 Covid, Numeri Latini In Lettere, Perché Un Uomo Innamorato Si Allontana, " />

la storia delle storie film

  • -

la storia delle storie film

Category : News

Una fiaba, composta da tre racconti, che narra i sentimenti umani più profondi, universali ed acronici, ed i conflitti che possono generare. Gangster, lottatori, atleti, serial killer, celebrità e molto altro: questi sono i migliori film basati su una storia vera. Il film di Garrone è diviso in capitoli, ognuno annunciato dalla ripresa del castello. Il desiderio di avere un figlio nonostante l'infertilità, il sogno di un matrimonio che si scontra con le stravaganze di corte, [...] Dalle 50 fiabe di Giambattista Barile (pubblicate nel 1636, "il più ricco e il più artistico fra tutti i libri di fiabe popolari" secondo Croce) l'autore di film di realtà paradossali venate d'irrealtà ("Gomorra", "Reality") ha scelto tre storie di streghe e regine con cast internazionale, coraggiosa sfida, anche produttiva. E' certo interessante, ma fino a quando ti chiedi > “Il racconto dei racconti” è una opera complessa, che intreccia tre storie diverse scelte da un prolifico scrittore di fiabe del seicento napoletano (Giambattista Basile). Isola delle Rose, storia dell'isola-nazione davanti a Rimini. L'incredibile storia dell'Isola delle Rose del nuovo film Netflix diretto da Sidney Sibilia (di cui vediamo sopra il backstage) é per sua stessa ammissione non solo credibilissima, ma vera. Vi proponiamo una lista di film tratti da storie vere. Due ore e dieci minuti popolati da draghi marini, pulci giganti, orrende megere, seducenti donzelle e via favoleggiando. La lascivia insaziabile del re erotomane, archetipo predongiovannesco, è una sfida inesauribile alla morte e alla decadenza del corpo, così ben incarnata (perché di carne, pelle e sangue sempre si parla ne Il racconto dei racconti) dalle due anziane sorelle impegnate in una corsa a ritroso nel tempo che finirà per dividerle, "separando ciò che è inseparabile": come l'unione fra i due "gemelli" dell'episodio precedente, come il legame fra un padre immeritevole e una figlia degna di ereditare un regno nell'episodio successivo. Tre favole... Il racconto dei racconti è un fantasy-fiabesco di Matteo Garrone, la cui fonte di ispirazione è un’opera scritta da Gianbattista Basile nel 1600. Vai alla recensione », Un film “barocco”, termine inteso nella sua accezione etimologica: una perla deforme, preziosa perché unica, attraente perché bizzarra. È interpretato, tra gli altri, da Noah Hathaway, Barret Oliver e Tami Stronach alla sua prima apparizione cinematografica. Vai alla recensione », Una regina affranta dalla sterilità fa di tutto per avere un figlio; questi non ricambierà la morbosità di tale affetto. Il papà non c’è più, la mamma lavora troppo, e a scuola sono solo problemi. Una coppia di regnanti che non riesce ad avere un figlio, una principessa che cerca di convincere il padre annoiato a farle scoprire il mondo e un Re che tra festini e orge è alla ricerca della sua regina. E tiene in equilibrio il (suo) mondo (perché "l'equilibrio del modo deve essere mantenuto") come un funambolo sul filo, non a caso l'immagine che chiude Il racconto dei racconti: quello è Garrone, sospeso sull'abisso - del ridicolo, del cattivo gusto, del melodramma, della farsa involontaria - intento ad evitare il fuoco che lo minaccia da vicino. Una fiaba composta da tre storie che sono raccontate in parallelo con una ottima regia di Matteo [...] Visti i bassissimi canoni a cui il cinema italiano ambiva in questi ultimi anni, con veramente pochissimi acuti (da poter contare sulle dite di una mano tanto per intenderci), questo nuovo film di Matteo Garrone  non può che essere accolto a braccia aperte e con la speranza che i vecchi fasti possano finalmente tornare (anche se è ancora presto per dirlo). Perché parrliamo di re, regine, principi e principesse, draghi e orchi, nella migliore tradizione dei nostri incanti fanciulleschi. Il risultato è un film spettacolare a livello visivo - complici i paesaggi italiani da cartolina - ma freddo [...] Fotografia incantevole di Peter Suschitzky, splendide scenografie di Dimitri Capuani, costumi fiabeschi di Massimo Cantini Parrini, musiche suggestive di Alexandre Desplat. Semplice e coltissimo. piùCompagnia - All I watch for Christmas. Un re mette in palio la mano della figlia in un curioso agone, non prevedendo che a vincerlo [...] Vai alla recensione », Tre racconti per tre regni fiabeschi che mettono in scena tanto le declinazioni dell’orrore quanto quelle della bellezza: una regina con il pensiero fisso di avere un figlio a tutti i costi, al punto che porta a sacrificare il marito in una battaglia per ottenere un cuore di drago marino, il quale, cucinato da una vergine e poi mangiato, permetterà alla stessa regina di rimanere incinta; [...] Tre storie legate insieme dal tema dell'amore possessivo e del desiderio di giovinezza, declinate in vari aspetti e ambiti. I personaggi, molto diversi tra loro, sono infatti alle prese con limiti che da sempre appartengono agli uomini, limiti che l'uomo cerca puntualmente di superare. Compralo subito, 1600. Mentre s'annuncia un cinepanettone 2015 dal titolo Natale a Gomorra. Questo film è un intreccio di fiabe per adulti, storie ambigue e a volte crudeli che poco hanno da spertire con le fiabe tradizionali. Vai alla recensione », Si è ormai abituati a considerare il cartone animato come il linguaggio cinematografico più consono alla narrazione delle fiabe. [...]. e in DVD Vai alla recensione », Garrone lascia il realismo di Gomorra e di reality con facce di strada ed approda al cinema fantastico. Vai alla recensione », Un film per bambini adulti o, se preferite, per adulti bambini. Vai alla recensione », Una vecchia raggrinzita ha la possibilità di vivere nel lusso con un principe grazie all’incantesimo di una strega; una principessa otterrà il regno del padre malgrado il destino avverso; infine due amici inseparabili suggelleranno la loro amicizia grazie ad un estremo sacrificio. Vai alla recensione ». Complessivamente mi vien da pensare che probabilmente sarà più emozionante leggere le opere cui si richiama. 2 di 2. Dettagli Film piatto, inespressivo come i personaggi, che non sono minimamente sviluppati, e così neanche le (poche) scene che sarebbero potute risultare vagamente avvincenti. Cast completo Premetto che non sono un critico cinematografico, nè ho la presunzione di giudicare un opera d'arte come questa... mi rimetto a scrivere quello che penso e quello che mi è arrivato vedendo questo film... Che è una fiaba, anzi il ritorno alla madre di tutte le fiabe europee, il secentesco "Cunto de li cunti" di Basile, un film che va in fondo alle ossessioni del regista. Una regina non riesce più a sorridere, consumata dal desiderio di quel figlio che non arriva. Un'operazione ambiziosa, dal respiro internazionale che, però, finisce per ritorcersi in se stessa, consegnandoci un film visivamente impressionante, [...] Esercizio di stile di altissimo livello, certo, ma fine a sé stesso e, alla fine, lungo e noioso. Davanti ai fotografi i protagonisti Vincent Cassel e Salma Hayek, accompagnati dal [...], Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Sostiene Garrone che per lui anche Gomorra è un fantasy. Di Garrone vorremmo ricordare uno dei primi lungometraggi. La pellicola di Garrone è una festa per gli occhi e per la mente. Consigli per la visione di bambini e ragazzi. Ha vinto 3 Nastri d'Argento, Il film ha ottenuto 12 candidature e vinto 7 David di Donatello, 2 candidature e vinto un premio ai Globi d'oro, In Italia al Box Office Il racconto dei racconti - Tale of Tales ha incassato 3 milioni di euro . Uscita cinema giovedì 14 maggio 2015 Ognuna delle vicende singolarmente narrate contiene qualcosa di ognuna delle altre: un doppio, un riflesso, una citazione, uno scambio di sguardi. 2015, Quella di Garrone è un’operazione originale e tutta particolare, che gareggia, in un certo senso, con quella del favolista seicentesco Giambattista Basile da cui trae ispirazione. Il ‘68 è una coincidenza”, dice Sydney Sibilia. Nella sua rivisitazione delle fiabe barocche di Basile, Garrone ne ha accentuato i toni grotteschi e truculenti ma anche il carattere di apologhi sulla tracotanza dei potenti. Vai alla recensione », Premetto che amo il cinema di Garrone che seguo fin da L'Imbalsamatore. L’evocazione – The Conjuring (2013) A fine visione quel film sembra lontanissimo). I costumi , i trucchi , i personaggi , le ambientazioni , i paesaggi , tutto è studiato fin nei più piccoli particolari . Matteo Garrone ne "Il racconto dei racconti" narra non una ma tre storie tutte d'un fiato, riempiendole [...] . Una regina possessiva, un orribile pulce allevata da un re che sta per dare sua figlia in matrimonio, due anziane e laide sorelle(persino la vecchia decrepita di Shining ci appare infinitamente più sensuale [...] Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Nonostante la dolorosa storia alle spalle, si dimena allegramente tra gli alti e bassi della vita con al fianco il miglior amico Bruno. Regia di Matteo Garrone. E i ragazzi, attori di una straordinaria storia vera, ... E guardarlo, nel Natale del Covid-19, primo film tra tante storie Netflix che trovate nella gallery in alto, ha un suo potere salvifico. Se volessimo riassumere quest'opera in un solo aggettivo, verrebbe da definirla un film curato. Durata 134 min. Vai alla recensione », Se la favola è per antonomasia il luogo degli archetipi a cui facciamo riferimento per il racconto, possiamo affermare che l'operazione di Garrone sia riuscita. E può essere che abbia ragione, considerando l'esito dello scandaglio di Saviano, del film e della serie derivati dal suo libro: un mondo «a parte» in cui fantasia e realtà si mescolano all'insegna del grottesco, oltre che dell'orrido criminale. La brama con cui la regina vuole per sé (e solo per sé) un figlio annulla il sacrificio del marito e soffoca il desiderio di essere amato (per sé) del nuovo nato, che una volta cresciuto incontra il suo "gemello" più povero ma infinitamente più libero. Con Derek Jacobi, Sophie Nélisse, Gemma Arterton, Elliott Gould, Mark Rendall. Vai alla recensione ». Se vuoi saperne di più, Recensione di 1) la regina di Selvascura (Hayek) non può avere figli ma, su consiglio di uno stregone, resta incinta mangiando il cuore di un drago, che suo marito (Reilly) è morto per uccidere. Il film basato sul capolavoro di Basile non ha nulla della genialità della raccolta di racconti da cui è tratto. Una magia senza fine. L’incredibile storia dell’isola delle rose è il nuovo film con Elio Germano, ecco di cosa parla e perché vederlo. Un fantasy originale. Un sovrano organizza un torneo per dare in sposa la figlia contando sul fatto che nessuno dei pretendenti supererà la prova da lui ideata, così la figlia non lascerà il suo fianco e i confini angusti del loro castello. La storia dell'amore è un film di genere drammatico, fantasy, sentimentale del 2016, diretto da Radu Mihaileanu, con Derek Jacobi e Gemma Arterton. Vai alla recensione », IL RACCONTO DEI RACCONTI – TALE OF TALES (IT/UK/FR, 2015) diretto da MATTEO GARRONE. Ne ‘Lo cunto de li cunti’ Basile, che vive un’epoca di cambiamento e [...] Anche questo film è inaspettato, nella misura in cui ti aspetti (o speri) di vedere altro. L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, la nuova commedia storica di Sydney Sibilia disponibile su Netflix, ha riacceso l’attenzione attorno alle cosiddette micronazioni, dietro le quali ci sono le idee di individui eccentrici e geniali che seguono l’utopia di creare con le proprie energie un’entità riconosciuta dai governi e dalle organizzazioni internazionali. Matteo Garrone parla del film con cui sarà in gara a Cannes (e poi subito al cinema). Tale of Tales non è altro che un film ambizioso per il cinema italiano, Matteo Garrone prende le redini di questo progetto basato su tre delle cinquanta fiabe raccolte nella collana "lo cunti de li cunti " di Giambattista Basile ed i risultati sono a dir poco positivi seppur all'inizio ci si chiede dove il film voglia andare a parare con il concatenamento di tre storie completamente [...] Attenzione. Un progetto basato su tre delle 50 fiabe raccolte nella collana "Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de peccerille" di Giambattista Basile. Attinge a piene mani dalla tradizione fiabesca antica di Basile e ne propone una traduzione sfolgorante,fatta di paesaggi solenni e inquietanti, re e corti che convivono con la miseria della plebe, castelli merlati che svettano su pendii immemori del corso del tempo e un insieme di creature mitologiche -draghi, orchi, streghe, pulci [...] 125 min. Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini, Pochi italiani sanno che alcune delle più belle fiabe del mondo, da "Cenerentola" al "Gatto con gli stivali", un po' prima di finire dentro i libri di Perrault e di Grimm, dove tutti lo scoprimmo da bambini, erano giunte all'orecchio del napoletano Basile [...], È entrato nel vivo il Festival di Cannes, con il primo film italiano presentato in concorso, Il racconto dei racconti di Matteo Garrone e l'atteso Mad Max: Fury Road, reboot di George Miller presentato con successo fuori concorso, tra urla e ovazioni. Un caleidoscopio di immagini potenti ed evocative, nonché una riflessione profondissima sulla natura dell'amore. “Ho letto questa storia per caso, su Wikipedia, mentre stavo lavorando a Smetto quando voglio 2”. Uno dei film più asciutti e secchi di sempre che racconta eventi nei quali nessun altro aveva visto una storia, cioè gli esperimenti di volo che hanno preceduto i viaggi nello spazio. Vai alla recensione », Non è immediatamente chiara l’operazione compiuta da Garrone nella rivisitazione cinematografica de Lu cunto de li cunti: leggendo il testo di Basile è forse possibile fare qualche raffronto utile con il film per trarne qualche elemento di giudizio in più. Trieste Film Festival, nascono due nuove sezioni per l’edizione al via il 21 gennaio, MIFF Awards 2020, su MYmovies arriva Vivi, Cavallo di Leonardo per Miglior Attore, Festival Nuovo Cinema Europa, altri due giorni di proiezioni gratuite, Stasera in TV: I film da non perdere di lunedì 4 gennaio 2021, Le terrificanti avventure di Sabrina - Parte 4, la definitiva emancipazione della sorellanza, Stasera in TV: i film da non perdere di domenica 3 gennaio 2021, Sanpa: la docu-serie restituisce la complessità di una storia d'umanità e violenza, Capri, Hollywood su MYmovies, i film di sabato 2 gennaio, Stasera in TV: i film da non perdere di sabato 2 gennaio 2021. A che servono le favole? La vera storia: il film è basato su eventi realmente accaduti al sergente Ralph Sarchie che ha lavorato nel 46° distretto del Bronx. su IBS.it. Se per fiaba, al contrario, si intende quell'universo oscuro, in bilico fra il [...] Vai alla recensione », Essendo forma contratta del mio nome, Ippolita, Ip Ip Urrà è il mio gioioso applauso ad un film che ho visto in braccio a mia nonna, per sere e sere, nel Cunto de li cunti di Basile, trasposizione favolistica di tradizione orale più immaginario personale e che ora scorre sullo schermo. Usa la fiaba e i suoi simboli, usa soprattutto le vicissitudini del corpo, della sua decadenza fisica e del corrispettivo desiderio di una corsa all’indietro nel tempo e verso la bellezza perduta. Cinema che, prima ancora che narrazione, è gioia per gli occhi e meraviglioso spettacolo. Intelligente, ...forse nella promozione? Genere Fantasy, La recensione de L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, il nuovo film di Sydney Sibilia basato sulla storia dell’isola – nata su di una piattaforma – creata dall’ingegnere Giorgio Rosa e che il 1 maggio 1968 autoproclamò lo status di Stato indipendente. La difficoltà di essere vecchi come di essere giovani in un mondo percepito come in guerra con se stesso. e Blu-Ray durata 125 minuti. Vai alla recensione », La (troppo) semplice trasposizione cinematografica di storie che potevano certamente emozionare nel '600 ma non più ai giorni nostri. Il racconto dei racconti - Tale of Tales è disponibile a Noleggio e in Digital Downloadsu TROVA STREAMING https://www.gqitalia.it/show/article/migliori-film-netflix-basati-su-storie-vere Alex e Conner non sono contenti della loro vita. Vai alla recensione », Con ‘Il racconto dei racconti’, Matteo Garrone si è preso un bel rischio scegliendo di lavorare su di una materia e in un filone non certo abituali nel cinema italiano eppure immergendo il tutto in quanta più Italia fosse possibile. Come sottolineato anche in altre recensioni, alcune tematiche sono molto attuali (e qui bisogna riconoscere [...] Da 3 fiabe ( La cerva fatata , Lo polece , La vecchia scortecata ) di Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile (1575-1632) trasposte a intreccio e con sostanziali modifiche dai 4 sceneggiatori, tra cui Garrone stesso. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher, Massimo Ceccherini.

American Staffordshire Terrier Cucciolo, Bper Home Banking, Ricchi E Poveri Reunion, Dove Andare In Vacanza 2020 Covid, Numeri Latini In Lettere, Perché Un Uomo Innamorato Si Allontana,