Category Archives: News

  • -

Riparti in sicurezza: i webinar di UNIPIT dedicati alla sicurezza.

Category : News

“Riparti in sicurezza”: UNIPIT(Professional Institute of Training), ente di formazione con sede a Ragusa, ha organizzato un webinar, rilasciando un attestato agli operatori sanitari e alle attività produttive che si affacciano alla fase 2 dell’emergenza SARS-Cov-2. Dal 4 maggio, circa 4,5 milioni di italiani potranno tornare al lavoro. Il DPCM del 27 aprile prevede obblighi e disposizioni stringenti per i datori di lavoro per garantire la sicurezza dei lavoratori.
Al primo appuntamento, il 30 aprile, ha visto la partecipazione di circa 400 persone, dalla Sicilia (50 per cento) e da altre regioni italiane.
A coordinare gli interventi è stato Pietro Di Falco, fondatore e presidente di UNIPIT. “Tantissimi gli iscritti al webinar e altrettanti sulla nostra pagina Facebook, siamo orgogliosi dei risultati raggiunti, la nostra realtà oggi è divenuta punto di riferimento per la formazione medico scientifica, la chiave dei nostri eventi è l’elevata interazione in diretta con gli iscritti e la capacità di essere pragmatici nell’affrontare i temi trattati”. Il webinar ha approfondito le tematiche riguardanti l’epidemiologia dell’infezione, la trasmissione ed il contagio, la sintomatologia e la diagnosi, le misure di contenimento del contagio nei luoghi di lavoro e le strategie di prevenzione, le misure igieniche e la sanificazione degli ambienti, l’utilizzo dei DPI (dispositivi di protezione individuale). I relatori sono: la biologa Mariel Cerruto, il radiologo Gaetano Gibilisco, medico Inail e lo stesso Di Falco, tecnico ortopedico e direttore di Orthom, centro di eccellenza di produzione di dispositivi medici. Mariel Cerruto ha illustrato le caratteristiche del virus Sars-Cov-2, le modalità di contagio e gli effetti che il virus causa nell’uomo. “Conoscere il virus– ha spiegato Cerruto – rappresenta la migliore strategia per difenderci nel miglior modo possibile. Chi conosce e studia non ha paura di affrontare serenamente ma con prudenza le proprie giornate lavorative ai tempi del Covid-19”. Gaetano Gibilisco ha parlato di sicurezza nei luoghi di lavoro ed ha presentato il “Documento tecnico dell’INAIL sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione”. Ha poi delineato la classificazione del rischio per i settori lavorativi e delineato le strategie di prevenzione: turnazioni, gestione scaglionata entrata e uscita, limitazione degli spostamenti, accesso dei fornitori. Inoltre ha illustrato lo studio condotto dal professore Andrea Crisanti dell’Università di Padova, che ha permesso, in Veneto, di giungere a importanti risultati di evidenza scientifica. “In Italia lavorano studiosi di grande valore riconosciuti in tutto il mondo” – ha detto Gibilisco – ”Il rischio contagio non è affatto cessato. Solo alla fine potremo scrivere la storia di questa epidemia. In questo senso il professor Crisanti ha dato un contributo importante”. Pietro Di Falco ha presentato le misure sanitarie da approntare nei luoghi di lavoro (sanificazione dei locali, utilizzo di spray igienizzante, atomizzatore e ozonizzatore), utilizzo dei DPI (guanti, mascherina, visiere, tute, calzari). Con dei video esplicativi, ha delineato nei dettagli le strategie e le modalità operative riguardanti una struttura sanitaria ed una ricettiva. “Realizzare sistemi di protezione individuali ci ha permesso di conoscere nel dettaglio tutte le normative INAIL e dell’ISS che bisogna rispettare – spiega Di Falco – renderle fruibili a tutti è il fine dei nostri eventi formativi in materia Covid”.
Hanno partecipato anche Michele Clementi, presidente nazionale di Assortopedia e Giuseppe Giorgianni, presidente di ConfEuropa Imprese Sicilia e tra gli ideatori di “Io compro siciliano”.
Clementi e Di Falco hanno dedicato un’attenzione particolare alle mascherine (soprattutto la cosidetta “chirurgica”. “Ne esistono vari tipi – ha detto Di Falco –Le mascherine sono composte di tre strati: quello dermocompatibile, che sta a contatto con la pelle, quello esterno (idrorepellente), quello in mezzo, di materiale filtrante. Proprio questo strato determina le diverse tipologie di mascherina ed il livello di sicurezza”. Il prezzo base di 50 centesimi previsto dal governo deve fare i conti con le diverse tipologie dei materiali utilizzati. Michele Clementi ha aggiunto che “il prezzo imposto alle mascherine, eccessivamente basso, farà ottenere risultati opposti a quelli desiderati, cioè la massima diffusione di dispositivi medici di qualità”.
“Il lavoro che abbiamo avviato proseguirà – conclude Di Falco –Vi sono molti temi da approfondire via via che il governo darà le indicazioni”.
L’iniziativa “Riparti in sicurezza” è stata realizzata con il patrocinio dell’Ordine dei Medici, di Assortopedia, Federalberghi, Confeuropa, di “Io compro siciliano”

Il prossimo webinar sarà dedicato al settore “commercio”. Parteciperà anche Giuseppe Gurrieri, architetto e formatore ufficiale DASOE (dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico): si entrerà nei dettagli strutturali di ogni azienda che si affaccia alla fase di riapertura. Si potranno seguire sulla pagina facebook o inviare una mail a info@unipit.it per conoscere la data e le metodologie per intervenire con le domande”.


  • -

Scoliosi: Primo OrthoMeeting e Workshop

Category : News

Due giornate dedicate alla scoliosi a Ragusa il 9 e 10 marzo.
Teoria e pratica si sono alternate con la partecipazione di professionisti di rilievo, medici e professionisti, tra novità e dibattiti sul tema.

La scoliosi non è una patologia rara ma, quando si tratta di insorgenza precoce presenta una rapida e immediata evolutività. Necessita quindi di particolare attenzione e di una specifica preparazione medica. Obiettivo del convegno è quello di presentare lo stato dell’arte e le novità in ambito scientifico-medico e di generare una consapevolezza diffusa sulla scoliosi. Il Congresso ha lo scopo di dare una visione completa sulle scoliosi partendo dalla definizione, fino ad arrivare alla classificazione, alla prevenzione e alla cura.

Unipit e Orthom Group ringraziano AV eventi e Medica Live per la preziosa collaborazione.

 

 


  • -
salvatore sulsenti

CONLUSA LA WORLD FRANCIGENA ULTRAMARATHON 2017: BUON RISULTATO PER SALVATORE SULSENTI, UNICO SICILIANO PARTECIPANTE

Category : News

RAGUSA – Si è conclusa con un buon risultato per l’unico siciliano partecipante, il ragusano Salvatore Sulsenti, la World Francigena Ultramarathon 2017. La prima maratona in Italia rivolta ai soli camminatori prevedeva un percorso di 120 km da Siena ad Acquapendente da compiersi in un tempo massimo di 32 ore, e si è conclusa nel tardo pomeriggio di domenica 22 ottobre.

Sulsenti, che ha preso parte alla maratona con il supporto tecnico di Orthom Group, ha dichiarato: “Nonostante le difficoltà riscontrate a causa di una forte disidratazione e una contrattura muscolare, mi ritengo comunque soddisfatto del risultato raggiunto: questa esperienza di 12 ore e 60km percorsi, mi ha dato una maggiore consapevolezza delle mie possibilità e del fatto che una sequenza sfortunata di eventi non può di certo scoraggiarmi dal partecipare anche il prossimo anno e proseguire nella mia attività”.

Organizzata dall’Assessorato Sport e Turismo del Comune di Acquapendente, con il patrocinio dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, e con la collaborazione dei Comuni di Siena, Monteroni D’Arbia, Buonconvento, Montalcino, San Quirico D’ Orcia, Castiglion D’Orcia, Radicofani, San Casciano dei Bagni e Proceno, la World Francigena Ultramarathon ha visto la partecipazione di 170 camminatori, partiti da Piazza Duomo a Siena sabato 21 ottobre lungo un percorso paesaggisticamente suggestivo fino ad Acquapendente (fonte: sito ufficiale www.francigenaultramarathon.it).


  • -

UNICO SICILIANO ALLA WORLD FRANCIGENA ULTRAMARATHON 2017: IL RAGUSANO SALVATORE SULSENTI SI PREPARA PER LA 120 KM DA SIENA

Category : News

RAGUSA – Un percorso in divenire lungo 3 anni e 10.000 km a piedi quello del ragusano Salvatore Sulsenti, cominciato per caso con una lunga passeggiata fra amici su una spiaggia di Senigallia. Da quel momento in poi, un crescendo di cambiamenti e sfide con se stesso: il primo paio di scarpe e pantaloncini tecnici, una nuova porta che si spalanca, un nuovo stile di vita. Fino ad arrivare alla partecipazione, come unico siciliano e con il sostegno tecnico di Orthom Group, alla World Francigena Ultramarathon 2017 (la prima ultramaratona in Italia rivolta solo ai camminatori): 120 km da Siena ad Acquapendente da compiersi in un tempo massimo di 32 ore, con partenza il prossimo 21 ottobre alle 10:00 e arrivo il 22 ottobre entro le 19:00.

Intraprendere questo tipo di attività – ci racconta Sulsenti– è stata una mia iniziativa personale ed incondizionata. Ne sono derivate senzazioni inaspettatamente piacevoli fin da subito: da persona in forte sovrappeso qual’ero, sono riuscito a raggiungere importanti risultati e ad affrontare ogni giorno una nuova sfida con la consapevolezza sempre più grande di potercela fare e con una impostazione ed organizzazione mentale alla quale non smetto mai di lavorare. Oggi percorro in media 8-9 km al giorno e sono Istruttore Nazionale di Camminata Sportiva”.

Salvatore Sulsenti ha partecipato lo scorso maggio anche alla 45esima edizione della manifestazione podistica “Il Passatore”: 100 km da Firenze a Faenza. Negli ultimi 3 anni numerosissime sono state anche le camminate per tutto il territorio ragusano, in occasione di altrettante iniziative. Per citarne una, il giro di Ragusa e provincia nel luglio 2016: 4 giorni, 12 comuni e 200 km percorsi. Grandi esperienze, dunque, nei piedi di Salvatore, che ora si apprestano a far ritorno in terra toscana per la World Francigena Ultramarathon 2017 — press@unipit.it —

 


  • -
Paolo Boldrini

Presidente Società Italiana Medicina Fisica e Riabilitativa

Category : News

Paolo Boldrini presidente della SIMFER sul nuovo nomelclatore tariffario.

 


  • -
Tecniche Ortopediche

  • 0
percorsi formativi

Secondo incontro dedicato alla scoliosi idiopatica

Category : News

Secondo incontro dedicato alla scoliosi idiopatica. 
Cinque relazioni per affrontare il tema dall’atto diagnostico al tratta.

 

 


UNIPIT | International Institute of  Training “ECM”

Tel: 39 389 5652050
eMail: info@unipit.it

Indirizzo: Via Perlasca 2
97100 Ragusa RG